Castello di Rosenborg a Copenaghen: alla scoperta dei Castelli in Danimarca

Il nostro tour dei Castelli in Danimarca prosegue e ci spostiamo dagli incantevoli paesaggi  della periferia al centro città per visitare il Castello di Rosenborg a Copenaghen.

Dopo aver visitato il Castello di Frederiksborg e il Castello di Kronborg, decidiamo di scoprire il Castello di Rosenborg a Copenaghen, in danese “Rosenborg Slot”.
Un’antica residenza reale danese costruita nel 1606-07 e che oggi è sede della Collezione Reale dei Monarchici Danesi. A quel tempo, la scelta del nome per i nascituri maschi, nonché futuri successori al trono, era tra Christian o Frederik.

Castello di Rosenborg a Copenaghen 09

Storia del Castello di Rosenborg a Copenaghen

Il Castello di Rosenborg a Copenaghen si trova nella zona verde della città ed è un vero e proprio castello fiabesco completo di fossato e ponte levatoio. Quando si giunge nei pressi del Castello, spiccano i suoi mattoncini rossi, il tetto, le torri e le guglie in rame di colore verde che sembrano accarezzare il cielo.

Questa fortezza dall’architettura rinascimentale fiamminga racconta la storia del Regno Danese, iniziato nel 1606 in concomitanza dei lavori di costruzione del castello voluti da Re Cristiano IV.
Doveva essere la sua dimora estiva, ma finì per essere la sua dimora fino alla sua morte. Così lo fu per tutti i suoi successori fino al 1720. Infatti, questo castello è stato utilizzato come residenza della famiglia danese solo per ottantenni, diventando tra i castelli più importanti d’Europa.

Questa struttura ha le caratteristiche di un vero e proprio castello ma non è mai stato utilizzato come fortezza difensiva.

Infatti, il termine con il quale viene chiamato, non è del tutto corretto. “Suntuosa residenza” o “villa signorile” è riportato in alcune guide ed è questo a mio parere il termine più appropriato per definire il Castello di Rosenborg a Copenaghen.
Il castello rispecchia lo sfarzo che i reali danesi hanno adottato per arredarlo. Una struttura dotata di tutti i confort voluti dal Re Cristiano IV come per esempio l’acqua corrente e un marchingegno per azionare il ponte levatoio direttamente dal salone d’inverno. 
Nel corso degli anni è stato oggetto di ampliamenti e modifiche, ma ha sempre conservato il suo stile originario.

Castello di Rosenborg a Copenaghen 01

Cosa è diventato oggi il Castello di Rosenborg a Copenaghen?

Oggi il castello è divenuto un vero museo che ospita la “Danske Kongers Kronologiske Samling”, il Museo della Collezione Reale Danese cioè l’insieme delle ricchezze della dinastia reale accumulata negli anni. Ci piace identificare questo castello come un guardiano che vigila e controlla uno dei tesori della famiglia reale.

E’ dislocato su 3 livelli e conta poco più di 20 stanze. Sono molte le opere e dipinti che si trovano nelle varie stanze oltre ad arredi, mobili, armi e oggettistica in porcellana di gran valore. La vera attrattiva e il vero richiamo che offre oggi questo castello, sono i gioielli della corona custoditi nei blindati bunker al piano inferiore.

Tour del Castello di Rosenborg

Passeggiando per i bei giardini che si trovano davanti al castello si giunge davanti a Resenborg. Bellissimo castello di grandezza ridotta rispetto ai castelli visitati fuori città, ma ugualmente molto affascinante. Con i bei mattoncini rossi e nella sua perfezione, abbiamo avuto la sensazione di trovarci davanti ad una fedele costruzione Lego! I famosi mattoncini nati proprio qua in Danimarca!

Trovandosi nel centro di Copenaghen, il Castello di Rosenborg è molto più turistico rispetto agli altri castelli.

La coda all’ingresso la trovate sempre, non solo per la concentrazione di turisti, ma anche per le rigide prassi di controllo che vengono eseguite dal personale di sorveglianza all’ingresso. Borse e zaini devono essere riposti in appositi armadietti (nei consigli riportiamo alcune informazioni importanti da sapere prima di acquistare o di recarsi al Castello).
Sempre all’ingresso ci sono anche guardie militari, immobili, impeccabili, ma soprattutto impassibili anche quando i turisti si avvicinando per fare delle fotografie. Tra quei turisti ci siamo anche noi!

Varchiamo il piccolo e stretto ponte levatoio per iniziare il nostro tour.

Nei tre piani sono dislocate varie stanze di estrema bellezza caratterizzate da affreschi e oggetti di elevato valore come la collezione delle porcellane risalenti al ‘700 e la collezione dei vetri.

Piano Terreno

In questo piano si trovano gli appartamenti del Re Cristiano IV, composti dal salone d’inverno, le camere da letto e lo studio. La camera da letto, chiamata Sala d’Inverno, è la meglio tenuta di tutte le stanze del castello.

Primo Piano

Re Federico IV decise di stabilirsi al piano superiore che riadattò ispirandosi allo stile francese di Versailles. La cosa più strana è la stanza degli specchi, fatta costruire appositamente dal Re per creare dei “giochi” da fare con le sue dame predilette.
L’arredamento della stanza è molto curato e l’occhio, oltre ai decori e oggetti preziosi, cade sul pavimento. Le mattonelle, ordinate in una perfetta simmetria, creano giochi di forme che richiamano ad accenni di tendenza neoclassica.

Castello di Rosenborg a Copenaghen 05

Secondo Piano

La Sala dei Cavalieri domina il secondo piano del castello. Un’immensa sala che ci ha lasciati senza parole. Enormi decorazioni sul soffitto e arazzi sulle pareti.
Inizialmente veniva utilizzata come sala da ballo, successivamente a partire dal 1700 fu utilizzata per fare banchetti e incontri pubblici.
Nella stanza è presente il trono dell’incoronazione utilizzato dai reali fino al 1840 e un fonte battesimale in argento utilizzati fin dal 1671 per battezzare i futuri eredi al trono.

Sotterranei

La parte più apprezzata e il vero richiamo per tutti i turisti, è il tesoro della corona custodito nei sotterranei.
Per accedere ci sono diversi controlli di sicurezza. La porta di accesso è blindata e sempre sorvegliata da personale armato militare sia all’entrata che all’interno della stanza. Sono molto severi e poco flessibili.
Emozionante è stato vedere così tanti gioielli appartenenti alle famiglie reali, ma il massimo dello stupore è quando ti ritrovi davanti alle teche dove sono custodite le corone. Veramente bello! Fin da bambini si è abituati a vedere le corone di Re e Regine e adesso le hai proprio davanti a te!

Castello di Rosenborg a Copenaghen 12

Una piccola curiosità, la corona può essere di due tipi:

  • Corona Aperta: rappresenta la monarchia elettiva, utilizzata da Christian IV;
  • Corona Chiusa: rappresenta la monarchia assoluta utilizzata da Christian V e da tutti i suoi successori.

Ci siamo concessi qualche foto scherzosa approfittando dei momenti in cui la guardia era girata a controllare la parte opposta della stanza. Ogni minima risata era soggetta a sguardi fulminanti.

Da ammirare anche gli sfavillanti gioielli custoditi nelle altre teche quali lo scettro d’oro del Re, la spada di Cristiano IV, il collier che regalò a sua moglie, il globo imperiale e l’ampolla.

Giardini

I giardini fuori dal castello si chiamano in danese “Kongens Have” ovvero “I Giardini del Re”. Anch’essi risalgono al 1606, anno della costruzione del Castello di Rosenborg.
La caratteristica principale è che sono liberi e sono un vero e proprio parco cittadino. Ben curato e molto gettonato soprattutto nei mesi estivi.
In una parte dei Kongens Have si trova il Giardino Barocco, dove un labirinto fatto di piante floreali porta al centro di questo spazio dove si trova una piccola casa ottagonale.
Infine, si trova il Padiglione di Ercole che prende il nome dalla statua di Ercole posta tra due colonne Toscane e due statue di Euridice e Orfeo, acquistate da Re Federico IV  durante un suo viaggio in Italia.

Dopo una piacevole passeggiata in questi giardini, ci siamo concessi un po’ di relax.

Abbiamo steso il nostro pareo e abbiamo fatto un bel pic-nic a base di smorrebrod, le tipiche tartine locali, davvero gustose. Se sei curioso di conoscere questo piatto tipico e come si realizza, guarda la nostra video ricetta per una smorrebrod vegetariana!

Castello di Rosenborg a Copenaghen 07

Cambio della guardia a Rosenborg Slot

Se non avete fretta, è carino assistere anche al cambio della guardia al Castello di Rosenborg a Copenaghen. Sarà come essere davvero in una favola.
I due militari arrivano dai giardini reali e con un rigido cerimoniale danno il cambio alle guardie che si trovano all’ingresso del castello.
Per la maggior parte dei turisti sono attrattive molto interessanti in quanto, noi italiani compresi, non sono abituati a vedere così frequentemente questo cerimoniale nel nostro paese.
I bambini rimangono incantati. Il tutto dura pochissimi minuti.
A Copenaghen è possibile assistere al Cambio delle Guardie Reali anche presso il Palazzo Reale di Amaliemborg e in quell’occasione i bambini assisteranno davvero ad uno spettacolo mai visto. Ne parleremo più nel dettaglio prossimamente.

Castello di Rosenborg a Copenaghen 06

Consigli

  • Appena arrivate in città, attivate la Copenaghen Card che vi consentirà di entrare al Castello di Rosenborg a Copenaghen Per informazioni su orari, giorni di apertura e prezzi cliccate QUI;
  • Se non avete la Copenaghen Card acquistate il biglietto online, il castello è molto visitato così eviterete di passare dalla biglietteria;
  • Vistate il Castello la mattina e dopo fermatevi per un pic-nic nei bellissimi giardini del Re chiamati “Kongens Have” che si trovano davanti al Castello. Mettete nei vostri zaini un pareo da stendere a terra, sarà bello rilassarsi e assaporare la vita danese.
Regole da rispettare durante la visita:
  • Il cellulare può essere utilizzato solo per scattare foto o per consultare le mappe del castello, è assolutamente vietato fare e ricevere telefonate;
  • Non possono essere introdotte borse di misure superiori a 15 x 23 x 15 cm, dovranno essere lasciati in cassetti con apposita chiave, basterà introdurre una monetina da 20 Kr che poi vi verrà restituita. Procuratevi prima di arrivare qualche monetina da 20 Kr per gli armadietti, così non perderete tempo per andare a cambiarli alla biglietteria o alla caffetteria;
  • E’ vietato entrare nel Castello con le valigie, di conseguenza non programmate la visita se siete appena arrivati o se state per partire e avete con voi le valigie;
  • E’ vietato introdurre passeggini e culle, vi consigliamo di usare il marsupio porta bebè.

La visita al Castello di Rosenborg a Copenaghen è una tappa da non perdere se si vuole assaporare la storia del Regno Danese.

Se ti interessano anche gli altri castelli di Copenghen che si trovano fuori dalla città, leggi i nostri articoli del Castello di Frederiksborg e il Castello di Kronborg chiamato anche “Castello di Amleto”.

… See ya …

Ilaria

Torna in alto
Share via
Copy link