Tradizioni di capodanno: usanze e scaramanzie in Italia e nel mondo

Tradizioni di Capodanno in Italia

Noi italiani siamo un popolo con una lunga storia di rituali scaramantici e superstizioni legati al cibo e alla tavola. Secondo le tradizioni di Capodanno in Italia, per l’ultimo dell’anno sulla tavola non devono mai mancare cotechino e lenticchie, meglio se mangiate con le mani!
Non solo, devono esserci anche uva, da mangiare allo scoccare della mezzanotte, frutta secca, melagrana, frutta rossa e una candela rossa. Per allontanare  la malasorte il peperoncino rosso deve essere sempre presente! 
Un divertente rituale da fare è il bacio sotto il vischio in segno di buon auspicio. 
Infine, un immancabile raccomandazione è indossare l’intimo rigorosamente rosso

Scopriamo meglio alcune curiosità sulle tradizioni di Capodanno in Italia: 

“Perché usa dire che mangiare le lenticchie porta soldi”?

Gli antichi romani usavano regalare alle persone care una borsa piena di lenticchie in segno di buona sorte. Inoltre le lenticchie ricordavano agli antichi romani la forma di una moneta.

“Perché mangiare il cotechino porta fortuna?” 

Il cotechino è un insaccato molto grasso e speziato ed è il simbolo del benessere. In passato erano in pochi a permettersi di mangiare la carne di maiale, da qui nasce l’usanza di consumarlo come augurio di prosperità.

“Uva sinonimo di abbondanza” 

Fin dall’antichità luva è sempre stato simbolo di abbondanza. Da questo pensiero nasce il famoso proverbio: «chi mangia uva per Capodanno conta i quattrini tutto l’anno»… Speriamo! 

“Qual è il significato del melograno?” 

Anche per scoprire il significato di questo frutto e la sua importanza sul tavolo del cenone di capodanno, dobbiamo andare indietro nel tempo. Secondo la mitologia greca e romana, il melograno era la pianta sacra a Giunone e a Venere. Era quindi simbolo di fertilità e ricchezza per i loro gustosi chicchi rossi.

“Perché la frutta secca non deve mai mancare?” 

Un cesto con frutta secca mista rappresenta sicurezza, prosperità ed è un buon antidoto contro la cattiva sorte.

“Una piccola curiosità riguardante i datteri…”

Conservate gelosamente il nocciolo del primo dattero che mangerete, sarà il vostro portafortuna segreto per tutto il nuovo anno.

Tradizioni di Capodanno nella mia amata Calabria 

Da piccola passavo le vacanze di Natale in Calabria da mia nonna in un piccolo paese della Sila chiamato Savelli. Nonna Maria aveva le sue tradizioni di Capodanno e la sera dell’ultimo dell’anno ci obbligava ad indossare biancheria rossa e a mangiare lenticchie e cotechino!
Avevamo anche l’abitudine di accendere tutte le luci della casa per attendere il nuovo anno con tutto illuminato. Fra le varie tradizioni di nonna Maria c’era anche quella di buttare dalle finestre piatti o bicchieri vecchi!!
Dopo la mezzanotte poi ci riunivamo tutti in piazza e da lì partiva un lungo corteo che andava di casa in casa a cantare la strenna. Il padrone di casa offriva inoltre soldi, panettone o “muccellato” (pane azzimo a forma di corona). La raccolta serviva in seguito per festeggiare la befana.

Ancora oggi per le vie del paese, spesso innevate dell’ultimo dell’anno, vengono fatte le “hocare” o “focare” o semplicemente i falò.

Un modo per far stare tutti i paesani vicini per parlare o semplicemente per riscaldarsi dal tanto freddo!!!

Tradizioni di Capodanno con il panettone e lo spumante

Tradizioni di Capodanno in Europa

Conoscete tutte le usanze e tradizioni di Capodanno in Europa? Noi abbiamo fatto una ricerca e vogliamo condividerne qualcuna con voi.

Capodanno in Polonia

Fra le usanze di Capodanno più stravaganti che abbiamo scoperto ci sono sicuramente quelle della Polonia. Infatti, per i polacchi è tradizione indossare per la sera dell’ultimo dell’anno biancheria intima nuova senza togliere il cartellino. In più non si devono fare le pulizie per non spazzare via la fortuna e il frigo deve essere rigorosamente pieno.

Capodanno in Svizzera

Gli svizzeri invece in segno di buona sorte a mezzanotte fanno cadere a terra del gelato dalla parte della crema. Fra le altre tradizioni di Capodanno è di buon auspicio indossare cappelli e maschere appariscenti. Infine, i bambini il 31 dicembre girano per le strade intonando canti natalizi “armati” di lanterne.

Capodanno in Islanda

Queste sono sicuramente le tradizioni di Capodanno più “tradizionali”. Gli islandesi, infatti, scoppiano botti per ore e ore. In Islanda ogni anno si consumano in media 600 tonnellate di fuochi d’artificio.

Capodanno in Danimarca

Se sei a Copenaghen per passare l’ultimo dell’anno e vedi una persona in piedi su una sedia non bisogna preoccuparsi. Questa, infatti, è una delle usanze di Capodanno per i danesi. Allo scoccare poi della mezzanotte saltano giù dalla sedia. Serve per scongiurare un anno sfortunato!

Capodanno in Spagna

In Spagna è di buon auspicio mangiare 12 chicchi d’uva nei 12 secondi prima della mezzanotte, uno per ogni mese dell’anno. Inoltre, da buona tradizione si aspetta il primo dell’anno nella Plaza del Sol a Madrid. Come anche in Italia, non deve mancare la biancheria rossa. Infine, sulle tavole non devono mancare i bunuelos delle frittelle ricoperte di zucchero.

Capodanno in Gran Bretagna

Le tradizioni di Capodanno culinarie in Gran Bretagna vedono un piatto tipico per veglione molto simile a quello natalizio: tacchino ripieno di castagne e il pudding.
inoltre, nelle case inglesi c’è l’usanza di saltare all’interno di un cerchio formato da candele rosse senza spegnerle.

Capodanno in Grecia

Arriviamo in Grecia dove le usanze di Capodanno vogliono che il nuovo anno si aspetti in casa. Qui l’ospite invitato entra in casa e spezza un melograno: più chicchi cascano, più vi si è fortunati.
Sulle tavole non deve mancare il dolce San Basilio, dove al suo interno viene messa una monetina. Chi la trova sarà fortunato tutto l’anno.

Tradizioni di Capodanno con la tavola apparecchiata di rosso e le candele

Tradizioni di Capodanno nel mondo

Ecco invece le tradizioni di Capodanno nel mondo. Anche qui abbiamo trovato delle usanze e delle scaramanzie che potremmo definire quanto meno stravaganti.

Capodanno in Colombia 

La particolare e insolita tradizione colombiana per noi viaggiatori è la più appropriata. Vuoi sperare che il nuovo anno sia ricco di viaggi? Allora segui queste indicazioni: per capodanno vai a giro con una valigia vuota. Secondo leggende antiche assicurerebbe un bel viaggio entro l’anno!
Mi raccomando, tutti per le strade con i vostri trolley vuoti! Viaggiare è la forma di libertà più bella che abbiamo non dimentichiamolo. 

Capodanno in Russia

Le tradizioni di Capodanno in Russia vedono aprire la porta di casa a mezzanotte per far uscire il vecchio anno e far entrare quello nuovo. Inoltre, sulle tavole non possono assolutamente mancare insalata russa e aringhe, pane imburrato con il salmone, caviale e vinagrette. Ma il top del buon auspicio è mangiare come dolce le prugne secche con nocciole ricoperte di panna acida!
Infine, si festeggia il Capodanno 2 volte: il 31 dicembre e il 13 gennaio.
Con che cosa brindano i russi? Champagne? Certo che no. Con la vodka ovviamente.

Capodanno in Cile

Tra le più strane tradizioni di Capodanno che abbiamo trovato ci sono sicuramente quelle del Cile. Infatti, qui si usa dormire nei cimiteri con i propri cari.
Tutto è nato da una famiglia che la notte di San Silvestro nel 1995 ha scavalcato il recinto per dormire con il proprio caro. Da lì ogni anno per il 31 dicembre un migliaio di persone vi si recano.

Capodanno in Thailandia

Il Capodanno thailandese si festeggia dal 13 al 15 aprile ovvero quando inizia l’anno buddista. In questo giorno si fanno delle offerte al tempio, bagnando le immagini di Buddha.

Usanze e tradizioni strane? Può darsi, ma in realtà è davvero così strano il ricordo di chi si ama? Oppure indossare mutande rosse o mangiare lenticchie perché si pensa portino soldi?
Niente di tutto questo è giusto o sbagliato se viene fatto con amore e gioia di stare insieme con chi si ama.

Per questo le Amiche in Wanderlust desiderano augurare a tutti voi di festeggiare il nuovo anno nella maniera che più desiderate. L’importante è che siate felici e che possiate festeggiare con le persone a voi più care.

Conosci altre tradizioni di Capodanno? C’è qualche usanza particolare che tu o la tua famiglia pratica per Capodanno?
Lasciaci un commento e raccontaci la tua esperienza.

Se sei un amante delle curiosità allora non perderti il nostro articolo:
Babbo Natale: 10 curiosità sul protagonista della notte più magica dell’anno.

Valentina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto
Share via
Copy link