20 Curiosità su Amsterdam utili per visitare la città

Amsterdam è un’incantevole città olandese e meta turistica molto gettonata. Non solo per il proibito e per i suoi coffee shop, ma per la sua modernità, i musei e per le sue molteplici attività culturali.
Sono molte le curiosità che riguardano questa città, ma vediamole una per una insieme.

Atterrare sotto il livello del mare …

Iniziamo con la prima curiosità su Amsterdam riguardante proprio l’arrivo in città. Infatti, l’aeroporto Schiphol si trova sotto il livello del mare per ben 5 metri e questo lo rende l’aeroporto più basso al mondo.

Cosa significa Amsterdam 

Sapete qual è il significato della parola Amsterdam?
“Amstel” è il fiume che attraversa la città mentre “Dam” significa diga. Ne venne costruita una nel 1275 nel centro della città dove oggi si trova Piazza Dam.
Molte Città nei Paesi Bassi devono il loro nome ad una diga. Le dighe furono di estrema importanza perché permisero agli abitanti di poter utilizzare i canali per il trasporto delle merci mentre altri canali furono interrati per realizzare strade.

Soprannome di Amsterdam

Incoronata la “Venezia del Nord”. Ad Amsterdam si trovano più canali che a Venezia. Sono infatti 165 quelli presenti nella città olandese per un totale di 50 km rispetto i 150 canali che conta Venezia. Per quanto riguarda i ponti, dall’ultimo censimento nella città olandese se ne contano 1281 contro i 435 ponti di Venezia, …il triplo!

Case galleggianti

Fra le curiosità su Amsterdam dovete sapere che lungo i canali della città sono presenti più di 2.500 case galleggianti, le “Houseboats”. Chiamate dagli olandesi Woonboot o Woonschip, che significa “case per vivere”.
Sono vere e proprie case complete di ogni confort cucina e bagni compresi. Sono molto caratteristiche da vedere, ma ancora più caratteristico è poterci trascorrere qualche notte. Infatti, alcune di queste case galleggianti hanno più di 100 anni.
Caratteristica è la Casa-museo galleggiante ancorata lungo il canale Prinsengracht.

curiosità su Amsterdam 04

Canali di Amsterdam 

I canali che attraversano la città, formano una rete di ben 100 km. Rete formata sia dai canali visibili che da quelli che, per esigenze urbanistiche, sono stati interrati.
I canali  sono una delle cose più caratteristiche di questa città. Poco visibile da terra ma ben visibile dall’alto, è la forma che assumono i canali. Simili a misteriosi disegni concentrici con al centro il centro città. Questa è stata una delle prime cose che, curiosamente, ci ha detto la signora che ci ha affittato la casa. (Una tipica casa olandese all’ultimo piano con grandi finestre e con  davanti una visuale stupenda: un piccolo canale transitato da piccole barche).

Bicicletta olandese

Forse, non è una curiosità solo di Amsterdam ma di tutta l’Olanda: la “Pedal brake bike”, la classica bicicletta olandese che non ha i tradizionali freni posti sul manubrio. I freni sono nei pedali e per frenare occorre pedalare all’indietro. 
Un’esperienza unica che solo qua ad Amsterdam abbiamo provato!

Codice stradale per le biciclette

Se quella precedente poteva non essere una curiosità su Amsterdam, questa lo è sicuramente. Contrariamente dal nostro codice della strada, i pedoni non hanno la precedenza sui mezzi di strasporto. Ad Amsterdam le biciclette sono le uniche che hanno la precedenza sui mezzi di trasporto, auto e pedoni.
Attenzione! La guida del ciclista olandese è molto spericolata e indisciplinata.

Dove finiscono le biciclette

In un anno spariscono 25.000 biciclette, dove finiscono? Cadono nei canali perché parcheggiate sul ciglio del canale e solo un terzo vengono recuperate.
Durante il nostro soggiorno, abbiamo assistito ad un’azione di recupero biciclette. Siamo rimasti stupiti: una “chiatta” con un braccio meccanico, pescava nel canale e quando tornava su in superficie, appariva la bicicletta. Una volta ne ha tirate su 2 insieme perché legate da un lucchetto! Incredibile, peccato solo non aver fatto una foto.

Ladri di biciclette e curiosità

Città tranquilla con un’unica pecca, il furto delle biciclette che è molto diffuso e frequente. Spesso le biciclette vengono date per rubate in realtà cadono nei canali perché parcheggiate proprio sul ciglio.
Le bici vengono recuperate dai canali e diventano di proprietà del comune che provvede a rivenderle.
Se le biciclette rimangono parcheggiate per troppo tempo, ricevono un primo avviso. Se entro 15 giorni la bicicletta non è stata spostata, viene rimossa.

Milioni di pali sostengono la città

Amsterdam è sorretta da 11.000.000 pali di legno che si trovano nelle fondamenta degli edifici. I pali sono lungi 15-20 metri e contribuiscono a frenare i cedimenti delle strutture causati dal sottosuolo paludoso.
Un edificio standard in centro città poggia normalmente su 10 pali, mentre sono ben 13.500 i pali che sostengono il maestoso e immenso Palazzo Reale di Amsterdam.

Consumo di bacon

Ecco quella che si può davvero definire una curiosità su Amsterdam. Gli olandesi sono amanti del bacon al punto che i due terzi del consumo mondiale di bacon proviene dai Paesi Bassi.

Gancio in facciata

Guadando attentamente un edifico, si nota in alto un gancio sporgente. A cosa serve? Serve per introdurre all’interno delle case attraverso le finestre, mobili, elettrodomestici, qualsiasi cosa voluminosa e pesante.
Infatti, le scale delle tipiche abitazioni olandesi sono molto strette e ripide ed è impossibile poter trasportare materiali ingombranti e soprattutto pesanti. Durante il nostro soggiorno in città, abbiamo assistito ad un trasloco ed è stato curioso osservare come far arrivare una lavatrice all’ultimo piano. La lavatrice è stata appoggiata sul marciapiede, imbragata e attraverso una carrucola collegata al gancio esterno posto in facciata, è stata tirata su.

curiosità su Amsterdam 01

Le case olandesi sono inclinate

L’inclinazione in avanti delle case olandesi, evita che i materiali pesanti, portati ai vari piani tramite la carrucola esterna, non sbrattino contro la facciata e finestre.
Un piano edilizio stabiliva un massimo di inclinazione di 2,30 cm per evitare possibili crolli frontali. Penso che questa disposizione non è stata proprio rispettata perché basta porsi sotto una facciata, stare con il naso all’insù per constatare che l’inclinazione è ben visibile e non certo di pochissimi centimetri.

Le 3 case più strette di Amsterdam

Dove si trovano le case più strette della città? Durante il vostro soggiorno andate a curiosare ai seguenti indirizzi: Singel 7, Oude Hoogstraat 22 e Kloveniersburgwal 26. Troverete 3 case con 3 diverse caratteristiche.
La casa più stretta è quella che si trova a Oude Hoogstratt 22.
Un edificio di 2 piani che risale al 1600. Per ogni piano si trova una sola stanza di 2,02 metri di larghezza e 5 metri di profondità. Oggi l’edifico è aperto al pubblico ed è una particolare e ristretta sala da tè.
In molte pagine web è riportato che questa è la casa più stretta del mondo, ma è errato. Infatti, questo edificio è il più stretto di Amsterdam e rientra tra le case più strette del mondo!
Obbligatoria è la prenotazione al seguente indirizzo mail info@hetkleinstehuis.nl, un’esperienza particolare: https://www.hetkleinstehuis.nl/nl/content/8-de-theekamers

La casa più stretta d’Europa si trova in una città della Spagna … vi racconterò presto la sua storia.

La casa con la facciata più piccola si trova all’indirizzo Singl 7. La larghezza della facciata è poco più di un metro. La ragazza che ci ha fatto fare il tour a piedi, ci ha fatto fare la prova pratica per renderci conto delle ridotte misure della facciata. Mettiti frontalmente alla facciata e allarga le braccia. Noterai che l’apertura delle tue braccia è più larga della facciata della casa.

Infine, a Kloveniersburgwal 26 si trova la “Casa del cocchiere del Signor Trip”. La sua facciata misura 2,44 metri e oltre ad essere una tra le case più strette è anche la casa con la facciata più bella di Amsterdam

La casa più larga di Amsterdam

Contrariamente alle case più strette in città si trova anche la casa con la facciata più larga. Curiosamene si trova  proprio a Kloveniersburgwal 29 di fronte al civico 22 dove si trova la casa più stretta di Amsterdam. La sua facciata misura 22 metri di larghezza.

Perché le case olandesi sono storte?

Scattando una fotografia ci si accorge maggiormente di quanto le case siano storte. Inizialmente si pensa ad una foto venuta male, ma in realtà è proprio l’edificio che è sbilenco. C’è una logica spiegazione.
Le case più antiche furono costruite con questa architettura per limitare i grossi problemi di stabilità del suolo messo a dura prova dall’umidità e dal terreno paludoso. Per cercare di dare più stabilità ed equilibrio le case venivano costruite l’una vicino all’altra in modo tale che si ancorassero tra di loro. Se l’occhio cade su un edificio a sè, si nota molto di più quanto è storto.
Le case storte sono chiamate “Dancing House”.

Case olandesi strette

Curioso è che le case olandesi che si trovano nel centro storico della città, oltre che ad essere storte ed inclinate, sono molto strette. Perché? Il motivo risale ad un regolamento edilizio del passato che prevedeva una maggiore tassazione in base alle dimensioni della facciata dell’edificio. Più la facciata era “larga” più era alta l’imposta che il proprietario doveva pagare. Per questa ragione le case si sviluppavano in altezza, con facciate strettissime ma profonde. Nella maggior parte nel retro delle case si nascondono dei bellissimi giardini.

Tulipano: olandese o turco?

Amsterdam è conosciuta e amata anche per i suoi tulipani. Sono coltivati nel parco Keukenhof, il più grande al mondo, aperto solo in primavera durante la loro fioritura. Il tulipano però non è di origine olandese, ma proviene dall’Asia centrale e il popolo turco li coltivava già prima degli olandesi.

Bagni pubblici

Questa curiosità su Amsterdam vi sarà sicuramente utile. Queste strutture che si trovano lungo il centro sono orinatoi a cielo aperto. Molto squallidi da vedere per non dire poco igienici. Logicamente sono prettamente per uomini. Per la città ce ne sono circa 35 e si trovano maggiormente vicino ai canali. Perché?
Sono stati messi lì perché in queste zone si concentrano la maggior parte dei ragazzi e caso molto frequente è l’annegamento nel canale. La persona si sporge sul canale per fare i suoi bisogni e a seguito di una sbornia perde l’equilibrio finendo nel canale annegando.

… Concludiamo con una romantica diceria popolare …

Bacio sotto al ponte

Questa invece è sicuramente la curiosità su Amsterdam più romantica. Il Magere Brug, ponte olandese famoso non solo per essere stato immortalato in uno dei quadri più famosi di Van Gogh, ma per una simpatica e romantica tradizione.
Infatti, gli innamorati che si scambiamo un bacio sotto al ponte, avranno un matrimonio felice e protetto nel tempo da un’eterna fedeltà. Inoltre, il ponte acquisisce il massimo del suo romanticismo sia al tramonto che alla sera, quando 1.800 lampadine lo illuminato.
Romantico, non trovate anche voi? …

Se questa città ti ha incuriosito, potrebbe esserti utile leggere il nostro articolo I Amsterdam City Card: come risparmiare, info e consigli .

Non perderti anche l’articolo sul Van Gogh Museum, dove sono esposti i più famosi e amati quadri del pittore olandese.

… See ya …

Ilaria

Torna in alto
Share via
Copy link